Supporto a chi presta assistenza

Quando ad una persona cara viene diagnosticato un tumore della laringe, le domande e le emozioni che si provano possono essere tante. In questa pagina troverai delle risposte a molte di queste domande e riceverai un supporto per affrontare questo periodo difficile.

Il contenuto è stato salvato.
Vai ai miei Preferiti
Accesso facilitato

Assicurati di poter sempre accedere ai tuoi contenuti preferiti collegando I miei Preferiti alla tua email.

Collega il mio indirizzo e-mail
Già collegato?

Se hai già collegato I miei contenuti alla tua e-mail, tutto quello che devi fare è verificare il tuo indirizzo e-mail.

Verifica il mio indirizzo e-mail

Cos’è la laringectomia totale?

Una laringectomia totale comporta la rimozione completa della laringe. La laringe serve ad emettere suoni per articolare la parola ed impedisce a cibo, liquidi e saliva di penetrare nelle vie aeree.

Una laringectomia totale modificherà il modo di parlare della persona a te cara, sebbene la maggior parte dei soggetti riesca poi a riacquisire la voce con diversi metodi. Dopo l’intervento, l’équipe medica troverà un modo per permettere al paziente di tornare a parlare. Fortunatamente, per farlo sono disponibili tre opzioni principali.

Cos’è il cancro alla laringe?

Qual è il tuo ruolo?

Spesso, chi riceve una diagnosi di un tumore della laringe viene sopraffatto da tutte le informazioni che ricevute. In questa fase, avrà bisogno della tua rassicurazione e del tuo sostegno.

Essere fisicamente ed emotivamente presenti per la persona a te cara e cercare di mantenere un atteggiamento positivo durante l’intero percorso oncologico è di vitale importanza. È fondamentale rassicurarla sul fatto che sarai presente in ogni momento.

Dopo l’intervento, la persona a te cara diventerà un portatore di un sistema di riabilitazione vocale e non respirerà più tramite naso e bocca, ma solo attraverso una piccola apertura alla base del collo, chiamata stoma. Generalmente, non dovrà imparare di nuovo a respirare, poiché i polmoni sanno ancora cosa fare, ma l’aria sarà ridirezionata all’interno dallo stoma anziché dalla bocca e dal naso. Pertanto, è fondamentale capire come avverrà la respirazione dopo l’intervento.

Supporto emotivo laringectomia totale

Supporto emotivo

È probabile che la persona a te cara si senta sopraffatta dopo aver ricevuto una diagnosi di tumore della laringe ed è importante offrirle un solido sostegno emotivo durante il percorso che affronterà.

È essenziale essere informati in modo esauriente su ciò che ci si può aspettare da questo percorso. In questo modo, potrai aiutare la persona a te cara ad avvertire meno ansia e stress.

Prima dell’intervento chirurgico, è importante essere ben preparati in modo che la persona a te cara si senta più tranquilla. Dopo l’intervento chirurgico, potrebbe essere necessario fare un po’ di pratica per comprendere il suo nuovo modo di parlare. È importante non abbattersi se all’inizio non si capisce ciò che dice.

Supporto pratico

Oltre a rappresentare una spalla su cui appoggiarsi, puoi offrire un sostegno pratico alla persona a te cara in diversi modi.

Puoi essergli di enorme aiuto se partecipi a tutti gli appuntamenti per fungere da secondo “orecchio”. Prendi nota di ciò che viene detto, in modo da fare riferimento a questi appunti quando serve.

La persona a te cara dovrebbe avere un braccialetto con informazioni sanitarie su cui viene inciso “portatore di un sistema di riabilitazione vocale” insieme a qualsiasi altra informazione medica importante come allergie, diabete, ecc. Inoltre, prima di tornare a casa, dopo la dimissione dall’ospedale, è importante informare il pronto soccorso locale che questa persona è un portatore di un sistema di riabilitazione vocale e può avere difficoltà a comunicare.

Non sei solo

Prenditi cura di te stesso

Può sembrare che ci si aspetti tanto da te, ma è importante ricordare che non sei solo. Darai un sostegno emotivo e pratico di vitale importanza alla persona a te cara, ma è fondamentale non dimenticarti di te stesso.

I familiari, gli amici e un’équipe medica ti aiuteranno in ogni fase del percorso. L’équipe medica insegnerà a te e alla persona a te cara come prendersi cura dello stoma, delle incisioni e/o del sondino di alimentazione prima di tornare a casa.

Quando hai bisogno di aiuto, chiedi ad amici e familiari. Ad esempio, permetti loro di:

  • Occuparsi di qualche commissione al posto tuo
  • Prepararti un pasto
  • Aiutarti nelle faccende domestiche
Esperienze dei caregiver